Diabasis comunicazione

Centro di produzione, riferimento del mondo accademico e giornalistico, la casa editrice Diabasis ha inaugurato la nuova sede nel cuore del centro storico di Parma, in vicolo del Vescovado.

Il recente trasferimento segna una tappa importante nel percorso creativo della casa editrice con 25 anni di storia che struttura in modo più articolato la sua organizzazione. Se da un lato si lavora con rigore e serietà per rendere la nuova sede il centro propulsivo dell’attività culturale di Parma, dall’altro l’impegno è rivolto all’attuazione di un progetto del tutto innovativo:Diabasis Comunicazione.

L’organizzazione, supportata da un enorme patrimonio culturale pluridisciplinare, nasce per recepire ed esprimere le più diverse proposte che muovono dal mondo industriale, della cultura, dell’arte, della moda fino al divertimento e alla promozione del territorio.

 In piena sintonia con il significato che la parola Diabasis evoca, attraversamenti,la Diabasis Comunicazione si propone di ideare iniziative capaci adattarsi a richieste diverse e di offrire ad un target differenziato soluzioni organizzative flessibili e polivalenti.

L’obiettivo della neonata organizzazione è di porsi come realtà organizzativa capace di interloquire con i soggetti imprenditoriali attraverso un metodo pronto a recepire molteplici richieste, secondo un dinamismo della comunicazione dettato dall’esigenza di trovare modalità efficienti ed innovative per entrare in relazione ai propri target e favorire uno sviluppo del business.

 Diabasis inaugurerà l’inizio delle attività di comunicazione con il convegno:

Comunicazione in tempo di crisi.Le vie sperimentali : neuroscienze e marketing emozionale’, evento volto a valorizzare la funzione della comunicazione come leva di reazione strategica, come volano per superare la crisi della fiducia, per non essere condannati al presente senza profondità di memoria e di futuro.

 

Convegno "Comunicazione in tempo di crisi". Le vie sperimentali: neuroscienze e marketing emozionale

CONVEGNO

 

COMUNICAZIONE IN TEMPO DI CRISI.

LE VIE SPERIMENTALI: NEUROSCIENZE E MARKETING EMOZIONALE.

è il titolo del convegno in programma a Parma,a Palazzo Soragna, giovedì 7 novembre alle ore 10.30. L’incontro è organizzato dalla Diabasis Comunicazione, nuova divisione della casa editrice Diabasis.

 

Tra i relatori interverranno:

Mauro Massa, Presidente Diabasis Edizioni

Armando Massarenti, responsabile del supplemento culturale Il Sole-24 Ore-Domenica

Gianpiero Lugli, Ordinario di Economia e Gestione delle Imprese

Vittorio Gallese, Ordinario di Fisiologia,Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Parma

Michele Guerra, Docente di Storia del Cinema Americano, Dip.Lettere Università di Parma

Angela Erica Saggese, Responsabile Diabasis Comunicazione

Il nostro  sistema è entrato in un nuovo periodo che cancella o ridimensiona fortemente tutto quanto pareva consolidato o naturale.

I tempi e la portata del “ciclone” negativo hanno reso evidente che quella che stiamo vivendo non  è solo una crisi  economica, ma una crisi anche culturale, sociale, politica. Se le conseguenze dell’impoverimento economico diffuso sono sotto gli occhi di tutti, non meno seri e pericolosi si stanno rivelando gli effetti della “crisi di identità” alla quale va attribuita la responsabilità delle evidenti manifestazioni di fragilità sia personali sia di massa, comportamenti e atteggiamenti  spaesati, indifferenti, cinici, passivamente adattivi.

Si è andati incontro ad una crisi, che, parafrasando il grande Albert Einstein, è innanzitutto un momento di cambiamento:

” Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose”.

Ora se c’è una disciplina che per vocazione mira a provocare cambiamenti culturali e a trasformare l’ordine sociale questa è la comunicazione.

La comunicazione è diventata la teoria dominante per descrivere e interpretare i nostri comportamenti. Comunicare significa percorrere le “autostrade dell’informazione”.

Per sapere cosa fare c’è bisogno di informazione, di privilegiare l’aspetto strumentale delle idee che, interagendo l’una con l’altra, hanno la capacità di diffondersi, di produrre un avanzamento improvviso dell’evoluzione.

Comunicare,però, non significa solo veicolare informazioni. Significa anche creare negli altri un’esperienza, tradurre le realtà umane, individuali o collettive. E’ questa un’abilità emotiva.

Il convegno si propone di esporre quali potrebbero essere i nuovi canali di trasmissione ed indagine del sapere nella comunicazione. Ha perciò individuato due vie sperimentali, le neuroscienze cognitive e il marketing emozionale che trovano nelle emozioni il punto di contatto con la comunicazione. Proprio le emozioni alimentano le idee che si rivelano “altrettanto reali” dei neuroni che abitano.

 

L’economia comportamentale, della quale il marketing costituisce un’unità esecutiva,  si configura come il “nuovo tutor” della sfera emozionale, il risultato più proficuo ed interessante dell’adattamento delle neuroscienze cognitive all’economia. La Behavioural Economics, muovendo dallo studio dei comportamenti, con tecniche all’avanguardia, si rivela una branca del sapere capace di fornire alle imprese una bussola di riferimento per orientarsi nel variabile e condizionabile mondo delle preferenze.

In questa prospettiva si vede confermata la funzione della comunicazione che, quale “intermediaria emotiva”, oscilla tra fra il dialogo e la manipolazione, lo scambio di informazione e la seduzione, tra un dominio assoluto del comunicatore ed una libertà altrettanto assoluta del destinatario.

Seminario su "Individuazione e emancipazione"

Nei giorni 14-15 ottobre a Parma si terrà il secondo seminario italo-francese di Teoria critica:

Individuazione e emancipazione. Filosofia sociale e diagnosi del presente

L’incontro di filosofia tratta temi inclusi nella collana di individualismo solidale di Diabasis La ginestra, ed è organizzata dall’Università di Parma e dall’associazione La società degli individui.(QUI la locandina)

Partecipate numerosi!

 

Presentazione a Borgotaro (PR) del libro "La bottega di Aldo"

Sabato 12 ottobre, ore 17.30 presso la biblioteca Manara di Borgotaro di Parma (in piazza Manara, 7), la casa editrice Diabasis presenta il romanzo La bottega di Aldo di Mario Rinaldi (QUI la locandina dell’evento).

Interverranno:

  • Sergio Giliotti, vicepresidente nazionale e presidente di Parma ANPC
  • Mauro Massa, presidente di Diabasis
  • Francesca Niccolai, critico letterario
  • Alfredo Ferrari, pubblicista e amico di Mario Rinaldi
  • Massimo Beccarelli, membro del consiglio dell’Istituto Opera Pia Manara

Per acquistare il libro con il 15% di sconto segui questo link.

Leggi l’anteprima del libro.